Scrivere sui muri

Storie per attraversare confini
13 – 14 anni

Nel 1989 veniva abbattuto il Muro di Berlino, che dal 1961 è stato simbolo potente della divisione in Europa tra schieramenti ideologici contrapposti. Da questo evento, che è parte importante della nostra memoria contemporanea, nasce l’idea per un percorso attraverso i muri e i ponti che la letteratura contemporanea, anche quella per ragazze e ragazzi, ha saputo raccontare, raffigurando tanto in termini materiali che metaforici il percorso di crescita e sviluppo dei popoli e delle persone, sovente travalicando dal piano storico e sociale a quello umano e individuale. Ai numerosi muri, dentro e fuori di noi, contro cui ancora ci troviamo a confrontarci e a scontrarci – tra il Nord e il Sud del mondo, tra culture differenti, tra noi e gli altri, tra il nostro mondo interiore e quello esteriore – la letteratura contrappone ponti fatti di storie e di parole. Perché le storie hanno il potere di tracciare trame silenziose e indissolubili che ci arricchiscono in profondità mettendoci in connessione con noi stessi, con il mondo, con la storia dell’intera umanità.

Potrebbero interessarti