Il grido del lupo

Autore: Melvin Burgess

Collana: Max storie selvagge

A cura di:

Contributi di:

Traduzione di:

Formato: Brossura, 14 x 21 cm

Pubblicazione: maggio 2017

Pagine: 180

ISBN: 978-88-905808-5-7

13,00

Dove acquistare

Il Cacciatore è feroce. Un collezionista di trofei fanatico e spietato, sempre alla ricerca di prede rare e pregiate.
Il lupo è la preda. La vittima predestinata. Creduti estinti da secoli, gli ultimi lupi d’Inghilterra vivono nascosti nei boschi, protetti dal silenzio degli abitanti del luogo. Ma Ben ha svelato al Cacciatore la presenza di un branco di lupi non lontano dalla sua fattoria, nel Surrey. Un errore ingenuo e imperdonabile, che scatena la brama del Cacciatore e minaccia la sopravvivenza del branco.
La caccia è cominciata. Sarà lunga, brutale, selvaggia.

Melvin Burgess è nato nel Sussex, in Inghilterra, nel 1954. Oggi vive a Manchester, ma è spesso in giro per il mondo per incontrare i suoi lettori. Ha vinto la Carnegie Medal nel 1997, con il romanzo Junk, premio a cui già era stato candidato nel 1990 con Il grido del lupo, il suo primo romanzo. Nel 2001 è autore della trasposizione letteraria del film Billy Elliot. Nel 2013 il romanzo Kill All Enemies lo consacra come uno dei migliori autori contemporanei per adolescenti. È candidato Ibby per la Gran Bretagna al prestigioso Hans Christian Andersen Award 2018

La mia storia è una sorta di risarcimento nei confronti del lupo. In essa i lupi hanno nomi e relazioni familiari, mentre il cacciatore non ha nome e non ha affetti. In realtà è lui ad avere il carattere del lupo esopiano: malvagio, avido e omicida”.

Melvin Burgess

 

Un libro inquietante, ma di assoluta qualità.

“Observer”

Contattaci

+39 059 365327

[mc4wp_form id=”1251″]

Potrebbero interessarti