Skip to content Skip to footer

[trx_columns count=”3″ margins=””][trx_column_item]

[/trx_column_item][trx_column_item span=”2″][trx_title type=”3″ align=”left” class=”section-title yellow-brush-border left”]Scrivere di sé[/trx_title]
[/trx_column_item][/trx_columns]

[trx_columns count=”3″ margins=””][trx_column_item][trx_title type=”4″ style=”iconed” font_size=”16″ color=”#ffffff” icon=”icon-down-dir” image_size=”medium” class=”filter-title yellow”]per iscriversi[/trx_title][trx_list style=”iconed” icon=”none” class=”custom-list”][trx_list_item title=”Programma” link=”#”][/trx_list_item][trx_list_item title=”Modalità di partecipazione” link=”#”][/trx_list_item][trx_list_item title=”Modulo di iscrizione” link=”#”][/trx_list_item][/trx_list][/trx_column_item][trx_column_item span=”2″]

Adolescenze da leggere e da scrivere

Considerato uno dei migliori scrittori contemporanei per adolescenti, Melvin Burgess scrive per ragazzi e per giovani adulti e li racconta in ogni sfumatura, non nascondendo il dolore e la difficoltà di crescere, ma anche la gioia e l’intraprendenza. I suoi sono libri a volte provocatori, sono sempre appassionanti e del tutto sinceri. Ma come nascono le storie di Melvin? Dopo un’introduzione ai suoi libri e alla sua opera di scrittore, Burgess conduce i partecipanti nell’officina della narrazione, attraverso un breve ma significativo laboratorio di scrittura che si costruisce a partire dal suo assunto: “Scrivere è scrivere di sé”.

  • due o più incontri laboratoriali per un numero massimo di 25 partecipanti
  • in preparazione all’incontro è richiesta la lettura di almeno due libri di Melvin Burgess
  • per bibliotecari e insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado