Skip to content Skip to footer

11 febbraio – 22 aprile 2022

LEGGERE LA REALTÀ

La letteratura giovanile tra storia, memoria e attualità

Ciclo di sei incontri di due ore e mezza
in presenza oppure online
venerdì 11 e 25 febbraio: la Storia raccontata
venerdì 11 marzo: storie di libertà
venerdì 25 marzo: vite che lasciano il segno
venerdì 8 aprile: storie di Scienza

venerdì 22 aprile: diritto di memoria
dalle 15:30 alle 18:00

Attestato Sofia
con una frequenza del 70%:
4 lezioni + 8 ore di lavoro individuale

Incontri in presenza presso:
Equilibri, via del Lancillotto 24 Modena

Per informazioni
scuoladellestorie@equilibri-libri.it
sms o WhatsApp 3487338899
tel. 059 365327

La Scuola delle storie promuove Leggere la realtà.
La letteratura giovanile tra storia, memoria e attualità.

Corso riconosciuto dal MIUR. Pagamento possibile anche con Carta del Docente.

ID piattaforma SOFIA: 99524

Corso di formazione rivolto a bibliotecari e insegnanti della scuola
secondaria di primo grado e del biennio della secondaria di secondo grado.

Per riflettere sulle sempre più numerose storie che si muovono tra la Storia e l’attualità, per non perdere di vista le finalità di ogni efficace progetto di educazione alla lettura: formare lettori critici, appassionati e competenti, in grado attraverso la letteratura di riflettere sulla formazione della propria identità, personale, storica e culturale.

Il corso si compone di 6 incontri della durata di due ore e mezza che potranno essere seguiti online o in presenza presso la sede di Equilibri – via del Lancillotto, 24 – Modena.

L’intero corso prevede 15 ore di incontri frontali e 8 ore di lavoro individuale per la progettazione di percorsi didattici, l’approfondimento e lo studio dei materiali messi a disposizione. La durata complessiva del corso è di 23 ore.
L’attestato Sofia viene rilasciato a fronte di una frequenza del 70%, pari a 4 lezioni e 8 ore di lavoro individuale.

La quota di iscrizione per l’intero corso è di € 165,00.

L’iscrizione dà la possibilità di partecipare ai 6 appuntamenti e comprende 2 libri editi da Equilibri, che verranno spediti o consegnati in presenza e utilizzati durante il corso:

Gary Paulsen, John della notte, Equilibri

Aidan Chambers, La penna di Anne Frank, Equilibri

 

Il pagamento della quota d’iscrizione può essere effettuato anche con Carta del Docente.

ID piattaforma SOFIA: 99524

Per informazioni:
email: scuoladellestorie@equilibri-libri.it
sms o WhatsApp: 3487338899 – tel. 059 365327

LEGGERE LA REALTÀ.
La letteratura giovanile tra storia, memoria e attualità

Programma completo

La proliferazione di romanzi e racconti storici e realistici di questi ultimi anni risponde a una fondamentale funzione della letteratura: la formazione della coscienza civile e morale delle giovani generazioni. Si tratta di testi di valore letterario diversificato, che raccontano la Storia e l’attualità attraverso figure emblematiche del loro tempo, la rivendicazione dei diritti femminili e i più controversi diritti civili, le battaglie contro il razzismo e l’attuale tema delle migrazioni, il pericolo della radicalizzazione islamica delle giovani generazioni fino alle numerose storie di mafia e di camorra che hanno conosciuto uno straordinario sviluppo in questi ultimi anni. Una riflessione a sé meritano inoltre i libri pubblicati ogni anno in occasione del Giorno della Memoria, che alimentano il rischio di una sorta di ritualizzazione dell’evento più traumatico della storia del Novecento, con ripercussioni non scontate su una trasmissione efficace della memoria della Shoah.

Il rischio di questa ampia produzione è duplice: da una parte la possibilità che il progetto tematico prevarichi la tensione narrativa della storia; dall’altro, che la letteratura venga asservita alla didattica e all’educazione ai valori per entrare più facilmente nella scuola. In sintesi, che prevalga l’idea dell’opera come mezzo, non come fine.

Il corso di formazione si propone di stimolare una riflessione sul proliferare delle numerose storie che si muovono tra la Storia e l’attualità, per non perdere di vista le finalità della lettura, della letteratura e di ogni efficace progetto di educazione alla lettura: formare lettori critici, appassionati e competenti, in grado attraverso la letteratura di riflettere sulla formazione della propria identità, personale, storica e culturale.

 

Venerdì 11 febbraio 2022 ore 15.30-18.00
PRIMO INCONTRO – con Gabriella Zucchini
La storia raccontata (parte prima)
Come e perché raccontiamo la realtà nei libri per ragazzi e ragazze
Storie del Novecento: guerra, guerre

Si può ancora parlare ai ragazzi e ai giovani delle guerre mondiali e delle loro tragiche conseguenze? Si può, a partire da quelle di ieri, approdare alle guerre di oggi, ragionando sui conflitti attuali, sulle loro ragioni e la loro complessità? Possiamo farlo, certamente, seguendo la strada della letteratura, che apre le porte all’emozione e alla partecipazione simbolica agli avvenimenti, e sa dar conto – fuori dalla retorica più ovvia – della complessità di quegli eventi.

Dai conflitti mondiali, alla guerra del Golfo, fino ai conflitti etnici e religiosi che da decenni stanno travagliando diverse aree del mondo: gli autori della letteratura giovanile sanno farsi portavoce delle parole della pace, sostenitrice dei valori della convivenza e della integrazione, del rispetto delle diversità etniche, religiose e culturali, per raccontare come scrive Michael Morpurgo –  una speranza: la speranza che sia possibile costruire un mondo di pace.

 

Venerdì 25 febbraio 2022 ore 15.30-18.00
SECONDO INCONTRO – con Gabriella Zucchini
La storia raccontata (parte seconda)
Storie del Novecento: migrazioni; sul filo della legalità; presente imperfetto

l libri raccontano il nostro tempo, il tempo che i ragazzi e le ragazze vivono direttamente oppure attraverso televisione e social. La letteratura contemporanea, indaga il presente imperfetto in cui viviamo, raccontando le migrazioni, la diffusione delle ingiustizie e dell’illegalità, le trasformazioni del mondo e il ruolo difficile che viene assegnato alle giovani generazioni. Già, perché sono loro soprattutto, i ragazzi e le ragazze adolescenti, a misurarsi con il grande dilemma di decidere da che parte stare, quali scelte compiere, quale ruolo assumere nel mondo.

Le storie e la letteratura offrono a giovani e giovanissimi l’opportunità per confrontarsi con protagonisti che hanno saputo osare e che hanno dovuto scegliere, assumendosi quelle responsabilità che– come ha scritto Don Luigi Ciotti – rendono libera e autentica la nostra vita.

 

Venerdì 11 marzo 2022 ore 15.30-18.00
TERZO INCONTRO – con Irene Catani e Eros Miari
John della notte e altre storie di libertà

Troppo spesso la diamo per scontata, quasi fosse un diritto naturale: invece la libertà è un diritto che solo di recente (e nemmeno dappertutto) si è affermato come valore universale e la cui conquista ha comportato lotte, sofferenze, guerre, morti e distruzioni.

Al grande serbatoio delle storie dedicate alla lotta per la libertà, la letteratura ha attinto ampiamente, in ogni tempo. Nasce da qui il percorso che presentiamo, che prende il via da John della notte, romanzo esemplare di Gary Paulsen, e che si snoda tra figure di grandi eroi e storie di grandi eventi che hanno cambiato il corso della storia, per arrivare fino alle battaglie sociali contro soprusi, ingiustizie e pregiudizi, per rivendicare la libertà delle persone e dei popoli e il riconoscimento dei diritti, delle differenze e delle identità.

 

Venerdì 25 marzo 2022 ore 15.30-18.00
QUARTO INCONTRO – con Irene Catani
Ritratti con parole: storie di vite che lasciano il segno

Se si pensa alla storia come a una rete, è possibile immaginare che ogni nodo rappresenti la vita di qualcuno. Tutti quanti siamo immersi nella Storia, tutti quanti possiamo fare la differenza.

Nasce da qui l’importanza di esplorare l’ampia gamma di storie a carattere biografico che l’editoria giovanile propone. Le vite di donne e di uomini, di ragazze e ragazzi che hanno lasciato un’impronta, si trasformano, in questi libri, da semplice testimonianza a letteratura. Così la storia si può rileggere da molteplici punti di vista, anche da quelli comunemente lasciati sullo sfondo o addirittura dimenticati. Ancora una volta la Storia passa dalle storie, viene filtrata dalle biografie di persone in carne e ossa, e ci viene restituita caricata di ulteriori significati.

 

Venerdì 8 aprile 2022 ore 15.30-18.00
QUINTO INCONTRO – con Luca Malagoli
Colpo di scienza: dalla storia alle storie 

La scienza ha una storia, che (più o meno) tutti conosciamo nelle sue tappe più rilevanti: le grandi idee e le grandi scoperte, le sue figure illustri, i personaggi che hanno cambiato il mondo, i grandi geni e i premi Nobel. Ma la scienza e gli scienziati sono anche protagonisti di tante altre storie: romanzi e narrazioni che raccontano di invenzioni famose o di esperimenti non riusciti, che narrano le vite avventurose di luminari sapienti o di apprendisti stregoni, di geni incompresi o ribelli, che visitano il futuro o esplorano il passato. Nel racconto della scienza i colpi di scena non mancano e aiutano i giovani lettori e le giovani lettrici a conoscere ed apprezzare un universo letterario e scientifico egualmente affascinante.

 

Venerdì 22 aprile 2022 ore 15.30-18.00
SESTO INCONTRO – con Eros Miari
Diritto di memoria: un percorso 

Dal racconto della Shoah a Giovanni Falcone, dalla Striscia di Gaza a un futuro distopico: il filo della Memoria unisce tra loro storie lontane nel tempo e nello spazio. Questo stesso filo si snoda in un percorso narrativo fatto di letture e conversazioni, che abitualmente proponiamo a ragazzi e ragazze, e che con quella stessa modalità viene ora presentato agli educatori. Nel percorso proposto il valore della narrazione, della scrittura e del conservare le storie, diventa tappa fondamentale della costruzione di un’identità personale, basata sulla condivisione delle memorie personali e sociali.

€ 165,00

165,00