La scuola delle storie a Gualtieri e Boretto

La scuola delle storie a Gualtieri e Boretto

per iscriversi

Prezzo: €32

Gualtieri
settembre – dicembre 2019

Isituto Comprensivo Gualtieri, di Gualtieri (RE), scuola polo per la formazione docenti Ambito 19 di Reggio Emilia e La scuola delle storie propongono un corso di formazione per i docenti di ogni grado, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondario di primo grado. Il corso si sviluppa in sei appuntamenti. Gli incontri sono condotti dagli operatori di Equilibri e Chiara Carminati, autrice, fra i numerosi libri di Perlaparola, edito da Equilibri.
Gli incontri sono aperti anche a educatori e bibliotecari.
Il corso di formazione è promosso dall’Istituto Comprensivo Gualtieri, scuola polo per la Formazione docenti Ambito 19, Reggio Emilia.
Ai docenti che partecipano viene rilasciato l’attestato di
La sede degli incontri è presso la biblioteca Claudio Zanichelli, via Roma 20/A, 42022 Boretto (RE)

PER INFORMAZIONI
Rivolgersi alla prof.ssa Manuela Bacchi – munuelabacchi63@gmail.com

GLI INCONTRI

IL LETTORE INFINITO
L’educazione alla lettura tra ragioni ed emozioni: i perché della lettura
Incontro con Eros Miari

LIBRI DA LEGGERE E DA FAR LEGGERE
Il panorama editoriale contemporaneo: cosa scegliere e come scegliere
Incontro con Gabriela Zucchini, Cristina Busani, Davide Pace

STORIE A FIGURE: RACCONTARE PER IMMAGINI
Dagli albi illustrati ai graphic novel
Incontro con Cristina Busani (albi illustrati), Davide Pace (graphic novel)

“TELL ME”: PARLIAMO DI LIBRI
L’approccio di Aidan Chambers per formare lettori critici e competenti
Incontro con Gabriela Zucchini, Davide Pace

TRA PAROLE E PERLAPAROLE
Poesia da ascoltare, da sentire, da vivere
Incontro con Chiara Carminati

“TELL ME”: PARLIAMO DI LIBRI – Incontro di verifica e confronto
L’approccio di Aidan Chambers per formare lettori critici e competenti
Incontro con Equilibri

PRESENTAZIONE DEGLI INCONTRI

IL LETTORE INFINITO
L’educazione alla lettura tra ragioni ed emozioni: i perché della lettura

La lettura è spesso interpretata, nel contesto scolastico, al pari di una vera e propria “materia”, un’apprendimento da raggiungere, tanto in forma tecnica, quanto nei suoi aspetti di contenuto storici e critici. È stata quindi proposta o imposta in termini didattici dai docenti e subita come compito dai bambini e ancor più dai ragazzi.
Un progetto di educazione alla lettura può e deve fondarsi, invece, sulla definizione delle ragioni della lettura e sulla consapevolezza del suo valore nel processo formativo dei bambini, dei ragazzi, degli adolescenti. La lettura è uno strumento fondamentale di costruzione delle identità, aiuta a confrontarsi col sé, favorendo l’incontro, il riconoscimento e la capacità di controllo del proprio mondo emotivo, tanto nella dimensione individuale che in quella sociale. Riconoscere questo significa trasformare l’approccio alla lettura, lavorando tanto sulle modalità della sua proposta (a scuola, in famiglia, nella vita personale), quanto sulla percezione del valore della lettura da parte dei giovani.

incontro destinato a tutti i docenti

LIBRI DA LEGGERE E DA FAR LEGGERE
Il panorama editoriale contemporaneo: cosa scegliere e come scegliere

La formazione del lettore avviene a partire dalla scelta di buoni libri. Spesso siamo però sorpresi e un po’ spaventati davanti al mare di proposte bibliografiche di una biblioteca o di una libreria. Occorre trovare una rotta da seguire, una rosa di autori e collane di cui fidarci, una serie di criteri cui attenerci nel suggerire letture. Uno dei criteri fondamentali di questa nostra proposta può essere quello di imparare a metterci dalla parte del lettore. A partire da questo presupposto, proviamo allora a navigare tra le proposte dell’editoria contemporanea per bambini e ragazzi, scoprendo sviluppi e tendenze dell’attuale panorama editoriale, alcuni dei titoli e degli autori più significativi e quei libri che non dovrebbero mancare in una biblioteca, pubblica o scolastica, per giovani lettori. Senza dimenticare gli strumenti che ci possono aiutare in questa ricerca.

Incontro destinato ai docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado.
I docenti verranno suddivisi in due gruppi: docenti della scuola primaria e docenti della scuola secondaria

STORIE A FIGURE: RACCONTARE PER IMMAGINI
Dagli albi illustrati ai graphic novel

In un passato non troppo lontano le figure e il racconto per immagini erano poco considerati da chi opera nel mondo della scuola, che ha sempre privilegiato le forme della comunicazione scritta. Oggi, il valore di questi libri è riconosciuto e tanto l’albo illustrato quanto il graphic novel godono di successo tra i lettori e di attenzione nel mondo della critica, editoriale ed educativo: sono tante le pubblicazioni e tanti gli editori che si cimentano in questa produzione, tante le riflessioni proposte in blog, articoli e testi critici, tanti i progetti educativi centrati su questi testi.
Cristina Busani prende in considerazione la produzione degli albi illustrati a partire da alcuni albi classici, per arrivare alle proposte più recenti e più innovative. Vengono esplorate le componenti fondamentali dell’albo, in ragione dei meccanismi fruitivi dei piccoli lettori e vengono esplicitate le principali potenzialità pedagogiche, ormai universalmente riconosciute.
Davide Pace si concentra sul fumetto per bambini e ragazzi e cerca di approcciare la letteratura a fumetti quale appunto è, cioè letteratura, affrontando alcuni passaggi fondamentali della sua storia per arrivare alle sorprendenti produzioni odierne; fornire alcune chiavi di lettura per capire e comprendere la differenza fra fumetto e graphic novel; fornire le basi della grammatica del fumetto e mettere a confronto albo illustrato e fumetto per coglierne meglio il proprio dell’uno e dell’altro.

Incontro destinato a tutti i docenti.
I docenti vengono suddivisi in due gruppi: docenti di scuola dell’infanzia e del primo ciclo della primaria, docenti del secondo ciclo della scuola primaria e docenti della scuola secondaria di primo grado.

“TELL ME”: PARLIAMO DI LIBRI
L’approccio di Aidan Chambers per formare lettori critici e competenti

L’incontro propone la sperimentazione della metodologia di conversazione sui libri e attorno ai libri tesa a formare lettori “appassionati, competenti e soprattutto duraturi”, messa a punto da Aidan Chambers nel corso del suo trentennale lavoro di insegnante ed educatore e denominata “Tell me” (Il lettore infinito, Equilibri, 2015). La sperimentazione diretta di questo approccio permetterà poi l’applicazione dello stesso nella pratica educativa e didattica della classe. In preparazione all’incontro ogni partecipante dovrà leggere due libri, i cui titoli saranno comunicati nel corso del primo appuntamento della Scuola delle storie.
Seguirà un incontro di verifica dopo circa due mesi

Incontro destinato a tutti i docenti

TRA PAROLE E PERLAPAROLE
Poesia da ascoltare, da sentire, da vivere

Perché leggere poesia ai bambini e ai ragazzi? Come renderla un appuntamento quotidiano, un fertile terreno da condividere? Chi sono i poeti per bambini e quali sono le loro voci? Parte da queste domande l’esplorazione di Chiara Carminati – una tra le più brave e autorevoli autrici italiane – nelle stanze della poesia per bambini. Nel suo percorso Chiara propone metodi e spunti per coltivare le letture poetiche dei bambini: l’esplorazione di temi, stili e forme della poesia, condotta attraverso la varietà dei testi e delle letture ad alta voce, apre così le porte alla scrittura individuale con giochi di suoni e parole.

Incontro destinato a tutti i docenti

“TELL ME”: PARLIAMO DI LIBRI – Incontro di verifica e confronto
L’approccio di Aidan Chambers per formare lettori critici e competenti

L’incontro conclusivo della scuola delle storie intende proporre un confronto fra i docenti e i formatori Equilibri sull’approccio TELL ME sperimentato dai docenti con i loro studenti.

Incontro destinato a tutti i docenti.
I docenti vengono suddivisi in due gruppi: docenti di scuola dell’infanzia e del primo ciclo della primaria, docenti del secondo ciclo della scuola primaria e docenti della scuola secondaria di primo grado.

Contattaci

+39 059 365327

Potrebbero interessarti